Torna al blog

Under: il primo ristorante sottomarino d’Europa

1'

under_interrati.it 2

Under, un imponente monolite affondato nelle acque del mare del Nord, circondato dalla natura selvaggia e incontaminata della costa norvegese.

Inaugurato nel 2019, il ristorante sottomarino Under è il primo nel suo genere in Europa.
Nato dal genio creativo degli architetti del noto studio di Oslo Snøhetta, da sempre attenti alla sostenibilità e alla ricerca del perfetto connubio tra architettura e paesaggio, Under è inserito in un contesto davvero spettacolare, tra terra e mare.

La posizione

Situato a Lindesnes, la punta più meridionale della costa norvegese dove le acque del nord incontrano quelle del sud, è circondato dalla natura selvaggia e incontaminata del Mare del Nord.
Posizionato a circa quindici metri dalla terraferma e raggiungibile attraverso una piccola passerella, “Under è una progressione naturale della nostra sperimentazione sui confini”, spiega Kjetil Trædal Thorsen, fondatore e architetto di Snøhetta, e “propone combinazioni inaspettate di pronomi e preposizioni e sfida ciò che determina il posizionamento fisico di una persona nel proprio ambiente.

In questo edificio potresti trovarti sott’acqua, sul fondo del mare, tra terra e mare. Questo ti offrirà nuove prospettive e modi di vedere il mondo, sia al di là che al di sotto della linea di galleggiamento”.

La struttura del ristorante ha la forma di un maestoso tubo monolitico in cemento armato, lungo 34 metri e grande 495 metri quadrati, inclinato e bullonato a una lastra di cemento ancorata alla base rocciosa del fondale a una profondità di 5 metri.

Le pareti sono leggermente curve e molto spesse per resistere al meglio alle pesanti sollecitazioni marine.

La struttura

Dotato di 3 piani, per un’altezza pari a 4 metri, ha una distribuzione degli spazi pensata ad hoc, con la cucina in prossimità della riva e la sala principale nella zona più profonda dove è presente una grande finestra panoramica acrilica che permette agli ospiti di vivere l’emozione di essere costantemente connessi con l’ambiente circostante e godere di una vista mozzafiato sulle profondità marine.

Il sistema d’illuminazione artificiale di cui è dotato, dopo il tramonto, rischiara il fondale richiamando i pesci in prossimità della grande vetrata che “come un periscopio sommerso, mostra il fondale marino al mutare delle stagioni e delle condizioni climatiche”.

La struttura è stata pensata e progettata per essere perfettamente contestualizzata e per integrarsi all’ambiente marino circostante: a tale scopo, la ruvidità del guscio in cemento funge anche da barriera corallina artificiale, favorendo la naturale proliferazione di alghe e molluschi.

Il costo

Costata circa 7 milioni di euro, la costruzione dell’imponente struttura semisommersa è stata davvero unica e straordinaria: 6 mesi di lavori su una chiatta a circa 20 metri di distanza dalla sua posizione finale, prima che fosse manovrata e riempita d’acqua per farla scivolare delicatamente nelle profondità marine.

Una volta posizionata, ancorata alla lastra di cemento e serrati tutti i bulloni, l’acqua è stata fatta fuoriuscire e si è proceduto alla realizzazione degli interni.

Un progetto scenografico di grande impatto, in un contesto estremo e selvaggio, che oltre alla sua indiscussa spettacolarità vuole lanciare un messaggio ben preciso richiamando l’attenzione sul delicato equilibrio ecologico che necessita, per la sua sopravvivenza, di modelli più sostenibili per un consumo responsabile.

Photos: credits by Tripadvisor

Prodotti associati all'articolo

Amphibia 3000

AMPHIBIA 3000 è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante ed autosigillante.

Amphibia 3000 Grip

AMPHIBIA 3000 GRIP è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante, autosigillante e autoagganciante al calcestruzzo.

Bi Flex System

Nastro elastico a base di polimeri TPE e adesivo epossidico per l’incollaggio.

Plastivo 180

Impermeabilizzante flessibile bicomponente.

Plastivo 250

Impermeabilizzante elastico bicomponente.

Gli altri articoli correlati

Progettazione

Il consumo di suolo è inarrestabile

E’ un dato di fatto, il consumo di suolo è inarrestabile e nemmeno lo stop imposto dalla pandemia è riuscito a fermarlo […]

1'30"
Progettazione

Stilata la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento da 3,2 miliardi di euro

Sono 271 i progetti presentati da Regioni, Comuni e Città Metropolitane, ammessi al finanziamento del Programma nazionale […]

1'30"
Riqualificazione, Ispirazioni, Case History

A Marsaskala una villa ottocentesca diventa un boutique hotel

Recente intervento d’impermeabilizzazione e risanamento di una costruzione che fa parte dei più antichi insediamenti del “Villaggio di Marsaskala” nel Sud di Malta […]

1'15"
Ispirazioni

Shaaran Resort, un resort nella pietra

Il nuovo concetto di design di Jean Nouvel rivela una nuova era dell’architettura: un resort di “prima classe”, il primo al mondo, costruito sulle montagne della Riserva Naturale Sharaan ad Al-Ula. […]

1'
Ispirazioni

L’incredibile Montreal sotterranea

Una rete di tunnel sotterranei di 3,6 milioni di metri quadrati di superficie con oltre 155 porte, 1.615 alloggi e 10.000 parcheggi coperti a due passi dalle gallerie […]

1'
Contattaci su WhatsApp Contattaci via CHAT Chiedi una consulenza