Torna al blog

Riqualificazione ambienti interrati – i dettagli

1'15''

Platea a basso spessore

Quando parliamo di ambito interrato, soprattutto in fase di riqualificazione di manufatti esistenti, una delle priorità dei progettisti strutturisti è quella di minimizzare gli spessori delle nuove strutture che si andranno a realizzare (rifodera impermeabile) in funzione delle sollecitazioni idrauliche cui saranno soggette.

Questo per ovvi vantaggi dal punto di vista economico e soprattutto delle volumetrie.

La realizzazione di platee a basso spessore con caratteristiche idrostatiche è infatti un vantaggio enorme.

Una membrana che possa essere applicata direttamente su terreno, su magrone o su precedente platea da impermeabilizzare e che grazie alle sue caratteristiche di auto-riparabilità, dia la possibilità di essere forata attraverso i ferri di armatura senza alcun problema di prestazione è evidentemente la soluzione più adatta in questi ambiti di intervento così delicati.

Caratteristiche che consentono quindi la connessione delle nuove strutture in cemento armato a quelle esistenti offrendo dei plus difficilmente replicabili con altre tecnologie presenti oggi sul mercato.

La continuità del manto impermeabile

In taluni casi le strutture interrate da re-impermeabilizzare presentano muri di partizionamento, e il mantenimento della continuità dell’impermeabilizzazione in questi casi, è condizione fondamentale per non inficiare il buon esito dell’intervento.

Con un’operazione, di alta specializzazione, è possibile sezionare orizzontalmente il muro e impermeabilizzare la fondazione in continuità e con totale tenuta.

La proprietà di auto-sigillatura dei sormonti della membrana e l’apposito nastro, installato per evitare qualsiasi possibilità di intrusione del getto di calcestruzzo tra i lembi dei teli impermeabilizzanti, scongiurano ogni possibilità di infiltrazione.

La muratura storica

Una situazione comune, quando si va a riqualificare un ambiente interrato, è quella di trovarsi davanti ad una muratura storica che sia in pietra, mattone, tufo, etc.

In questa situazione è fondamentale individuare una soluzione versatile e che possa offrire garanzia totale di tenuta soprattutto nel raccordo tra l’orizzontale e il verticale.

Grazie alla compatibilità della membrana idro-reattiva con malte impermeabili ad alte prestazioni questo è possibile, anche in situazioni limite con presenza di acqua di falda importante e/o parecchi metri sotto quota campagna.

Prodotti associati all'articolo

Amphibia 3000

AMPHIBIA 3000 è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante ed autosigillante.

Amphibia 3000 Grip

AMPHIBIA 3000 GRIP è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante, autosigillante e autoagganciante al calcestruzzo.

Bi Mortar Concrete Seal

Impermeabilizzante cementizio a cristallizzazione.

Bi Mortar Plaster Seal

Intonaco impermeabile a spessore fibrorinforzato.

Bi Mortar Raso Seal

Rasante fibrorinforzato con funzione impermeabile.

Bi Mortar SL

Betoncino impermeabile a ritiro controllato.

Gli altri articoli correlati

Progettazione

Il consumo di suolo è inarrestabile

E’ un dato di fatto, il consumo di suolo è inarrestabile e nemmeno lo stop imposto dalla pandemia è riuscito a fermarlo […]

1'30"
Progettazione

Stilata la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento da 3,2 miliardi di euro

Sono 271 i progetti presentati da Regioni, Comuni e Città Metropolitane, ammessi al finanziamento del Programma nazionale […]

1'30"
Riqualificazione, Ispirazioni, Case History

A Marsaskala una villa ottocentesca diventa un boutique hotel

Recente intervento d’impermeabilizzazione e risanamento di una costruzione che fa parte dei più antichi insediamenti del “Villaggio di Marsaskala” nel Sud di Malta […]

1'15"
Riqualificazione, Normative

Prende il via il progetto di rigenerazione urbana

Stanziati 8,5 miliardi di euro per migliorare la qualità del decoro urbano, per ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale nei nostri comuni […]

1'30"
Ispirazioni

Shaaran Resort, un resort nella pietra

Il nuovo concetto di design di Jean Nouvel rivela una nuova era dell’architettura: un resort di “prima classe”, il primo al mondo, costruito sulle montagne della Riserva Naturale Sharaan ad Al-Ula. […]

1'
Contattaci su WhatsApp Contattaci via CHAT Chiedi una consulenza