Torna al blog

Decreto per nuovi progetti: qualità dell’abitare

1'15"

Grazie al decreto ministeriale verranno assegnati 853,81 milioni di euro per gli interventi atti a riqualificare il patrimonio residenziale pubblico.

Pubblicato il 16 settembre 2020, il Decreto Interministeriale, prevede una serie di interventi per rinnovare il tessuto socioeconomico, aumentare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, ottimizzare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini.

Gli interventi risponderanno all’esigenza di realizzare soluzioni durevoli in ottica di sostenibilità e densificazione, senza consumo di un nuovo suolo e secondo i principi e gli indirizzi adottati dall’UE, secondo il modello urbano delle Smart city, città intelligenti, inclusive e sostenibili.
Esempi di Smart city sono Londra, Singapore, Seoul, New York City, Helsinki, Montreal, Boston, Melbourne, Barcellona e Shanghai che perseguono l’obiettivo di diventare città più vivibili, mettere le tecnologie più innovative al servizio delle persone, investire su sistemi di mobilità sostenibile che riducano l’inquinamento aumentando però la qualità dei servizi di trasporto.

 

Tipologie di interventi

Gli interventi si distinguono in:

  • Spese tecniche di progettazione, di verifica, validazione, direzione dei lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione;
  • spese per gli imprevisti fino ad un massimo del 10% del costo totale dei lavori per cui si è richiesto il finanziamento e solo se inserite nel quadro economico.

Il contributo massimo che può essere riconosciuto per ogni proposta è di 15.000.000 di euro.

Soggetti beneficiari

I fondi spettano agli enti pubblici, nello specifico Regioni, Città Metropolitane, Comuni sede di Città Metropolitane, Comuni capoluoghi di provincia, Città di Aosta e Comuni con più di 60 mila abitanti.

Sono escluse dai soggetti beneficiari il Trentino-Alto Adige, le province autonome di Trento e Bolzano con i rispettivi comuni.

Fasi di presentazione proposte

Il programma prevede due fasi di presentazione delle proposte.
Nella prima fase è richiesta la trasmissione di una proposta complessiva preliminare indicante la strategia nel suo complesso e l’insieme di interventi atti a raggiungere le finalità prescritte e che saranno esaminati dall’Alta Commissione secondo specifici criteri.
Nella seconda fase, per tutte le proposte ammesse, è prevista la trasmissione della proposta complessiva conclusiva, indicante lo stato di progresso della stessa.

Inoltre, sono ammesse al finanziamento anche le proposte definite “Pilota”, ovvero quelle ad alto impatto strategico sul territorio nazionale, da cofinanziarsi anche con potenziali ulteriori risorse, comprese quelle del Recovery Fund, in quanto orientati all’attuazione del Green Deal e della Digital Agenda. Dal 2021 al 2027, queste proposte “pilota” possono essere cofinanziate fino a 100 milioni di euro ciascuna.

Le finalità del programma

Il programma è promosso al fine di concorrere alla riduzione del disagio abitativo, con particolare attenzione alle periferie.

In particolar modo, gli interventi previsi sono finalizzati a:

  • riqualificare ed incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale;
  • rigenerare il tessuto socioeconomico
  • migliorare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici;
  • migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Prodotti associati all'articolo

Amphibia 3000

AMPHIBIA 3000 è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante ed autosigillante.

Amphibia 3000 Grip

AMPHIBIA 3000 GRIP è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante, autosigillante e autoagganciante al calcestruzzo.

Bi Flex System

Nastro elastico a base di polimeri TPE e adesivo epossidico per l’incollaggio.

Bi Mortar Plaster Seal

Intonaco impermeabile a spessore fibrorinforzato.

Calibro Nhl

Intonaco con calce idraulica naturale nhl 3.5, antiumidità, antisale ed anticondensa.

Gli altri articoli correlati

Riqualificazione, Normative

Prende il via il progetto di rigenerazione urbana

Stanziati 8,5 miliardi di euro per migliorare la qualità del decoro urbano, per ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale nei nostri comuni […]

1'30"
Riqualificazione, Normative

In vista interventi per il rilancio del settore edilizio

Uno snellimento della normativa edilizia che faciliti gli interventi incentivati dal Superbonus 110% […]

1'
Riqualificazione, Normative

Fine della prima fase del progetto “qualità dell’abitare”

Si è conclusa la prima fase del bando sulla rigenerazione urbana per accedere ai finanziamenti stanziati dal governo […]

1'15''
Riqualificazione, Normative

Recupero e riqualificazione degli edifici dismessi

Sostenere il turismo con lo sviluppo di nuovi investimenti e valorizzare il sistema di ricettività e ospitalità […]

1'
Riqualificazione, Normative

Magazzini e depositi, quando accedono al superbonus

Arriva dal Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Alessio Villarosa, un’importante delucidazione in merito a un quesito finora rimasto senza risposta ossia la questione dei magazzini e dei depositi. […]

1'
Contattaci su WhatsApp Contattaci via CHAT Chiedi una consulenza