Torna al blog

Riqualificazione area interrato uso autorimessa Borgo Pomodoro, Modena

1'20''

L’interrato oggetto di intervento è di pertinenza a un complesso residenziale completamente ristrutturato, per mancanza di spazi nell’area attorno ai fabbricati si è deciso di costruire un’autorimessa interrata di pertinenza al borgo.

Struttura eseguita in cemento armato con platea di fondazione e muri controterra.

Dopo alcuni anni dalla costruzione hanno cominciato a comparire, all’interno dell’autorimessa, numerose infiltrazioni.

Tali infiltrazioni erano provenienti da cavillature e fessurazioni, dalle riprese di getto tra pavimentazione e pareti, tra pareti e solaio, oltre alla presenza di ingresso anche dalle bocche di lupo.

La scelta

Dopo alcuni saggi eseguiti sull’esterno dei muri controterra e verificata la presenza del fenomeno della trasmigrazione laterale si è deciso di intraprendere la strada di un intervento di manutenzione dall’interno dell’autorimessa.

Si è valutato in prima battuta la possibilità di intervenire dall’esterno, ma vista l’impossibilità logistica di intervenire si è optato per la scelta dall’interno.

La prima operazione ha riguardato la sabbiatura di tutte le pareti per rimuovere i tinteggi presenti e rendere cosi le pareti visibili al fine di identificare eventuali cavillature, crepe e/o fessurazioni presenti.

Si è proceduto dopo controllo visivo a rasare e riparare con malta impermeabile alcuni punti con presenza di nidi di ghiaia e irregolarità di superficie.

In due punti con presenza di infiltrazioni continue si è provveduto dopo rottura e demolizione del punto a fermare la venuta d’acqua con malta impermeabile a presa ultrarapida unitamente a mastice idro-espansivo.

L’operazione successiva ha visto l’intervento diretto su crepe cavillature e fessurazioni con nastro elastico a base di polimeri elastomerici TPE unitamente ad adesivo epossidico bicomponente.

Tale intervento ha garantito il presidio di tutti i punti oggetto di infiltrazione.

La posa ha previsto il presidio di tutte le crepe in verticale, le riprese di getto tra pareti e solaio e i punti di congiuntura con le bocche di lupo.

Una volta presidiati i giunti le crepe e fessurazioni si è provveduto a impermeabilizzare tutte le pareti verticali, con un rivestimento bi-componente polimero modificato.

Una volta ultimata la posa del sistema impermeabile e dopo l’opportuno periodo di maturazione del sistema, si è provveduto alla finitura con rasante civile e successiva tinteggiatura a protezione dell’intero sistema.

 

Alessandro Pradelli, i-Tec Volteco

Per approfondire un’altra “rinascita” di un ambiente interrato clicca qui:

Recupero e riqualificazione villa fronte lago in località Stresa

Prodotti associati all'articolo

I-Plug

Malta ultrarapida impermeabile.

Akti-Vo 201

Mastice idroespansivo di gomma sintetica.

Bi Flex System

Nastro elastico a base di polimeri TPE e adesivo epossidico per l’incollaggio.

Plastivo 180

Impermeabilizzante flessibile bicomponente.

X-Lime

Intonaco di finitura a base di calce.

Gli altri articoli correlati

Progettazione

Il consumo di suolo è inarrestabile

E’ un dato di fatto, il consumo di suolo è inarrestabile e nemmeno lo stop imposto dalla pandemia è riuscito a fermarlo […]

1'30"
Progettazione

Stilata la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento da 3,2 miliardi di euro

Sono 271 i progetti presentati da Regioni, Comuni e Città Metropolitane, ammessi al finanziamento del Programma nazionale […]

1'30"
Riqualificazione, Ispirazioni, Case History

A Marsaskala una villa ottocentesca diventa un boutique hotel

Recente intervento d’impermeabilizzazione e risanamento di una costruzione che fa parte dei più antichi insediamenti del “Villaggio di Marsaskala” nel Sud di Malta […]

1'15"
Riqualificazione, Normative

Prende il via il progetto di rigenerazione urbana

Stanziati 8,5 miliardi di euro per migliorare la qualità del decoro urbano, per ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale nei nostri comuni […]

1'30"
Ispirazioni

Shaaran Resort, un resort nella pietra

Il nuovo concetto di design di Jean Nouvel rivela una nuova era dell’architettura: un resort di “prima classe”, il primo al mondo, costruito sulle montagne della Riserva Naturale Sharaan ad Al-Ula. […]

1'
Contattaci su WhatsApp Contattaci via CHAT Chiedi una consulenza