Torna al blog

Shaaran Resort, un resort nella pietra

1'

Arabia-Saudita-hotel-bajo-desierto-Al-Ula-1

Ad Al-Ula, nel nord dell’Arabia Saudita, l’architetto Jean Nouvel sta realizzando un resort unico nel suo genere grazie ad un ascensore panoramico che scenderà nel sottosuolo.

Il nuovo concetto di design di Jean Nouvel rivela una nuova era dell’architettura: un resort di “prima classe”, il primo al mondo, costruito sulle montagne della Riserva Naturale Sharaan ad Al-Ula.

Il progetto, secondo l’architetto francese, non deve mettere in pericolo l’umanità e la devozione al tempo, deve celebrare il sangue e il genio dei nabatei e non produrre satira. Questo atto creativo diventa un vero gesto culturale.

jean-nouvel-in-arabia-saudita-resort-ispirato-a-sito-archeologico

Il progetto si ispira alle meraviglie del vicino sito archeologico di Hegra, primo sito Unesco Patrimonio dell’umanità dell’Arabia Saudita, dove è ancora possibile ammirare l’insieme dei monumenti scolpiti nella roccia dai nabatei.

Attraverso i disegni dei progetti si denota infatti il legame con l’antico stile di vita nabateo contraddistinto per le sue strutture monumentali scolpite nella roccia che rispettano le forme del paesaggio di Al-Ula.

jean-nouvel-in-arabia-saudita-resort-ispirato-a-sito-archeologico-1
8801551ClusterWater_1603442416890-HR

Un’esperienza sensoriale tra passato e futuro

L’architetto francese, ispirandosi dalla cultura dei nabatei, ha voluto ricreare un ambiente coeso con la storia ma, al contempo, affrontare le sfide future come, ad esempio, la realizzazione di habitat sostenibili in armonia con ambiente e paesaggio.

Per raggiungere il cuore del resort, ad esempio, verrà messo a disposizione un ascensore panoramico che scenderà nel sottosuolo e una volta ritornati in superficie, i visitatori godranno del mix unico tra il miglior design contemporaneo e il paesaggio circostante.

ascensore

Prodotti associati all'articolo

Amphibia 3000

AMPHIBIA 3000 è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante ed autosigillante.

Amphibia 3000 Grip

AMPHIBIA 3000 GRIP è una membrana impermeabile in epdm, reattiva al contatto con l’acqua, autoriparante, autosigillante e autoagganciante al calcestruzzo.

Bi Flex System

Nastro elastico a base di polimeri TPE e adesivo epossidico per l’incollaggio.

Bi Mortar SL

Betoncino impermeabile a ritiro controllato.

Bi Mortar Raso Seal

Rasante fibrorinforzato con funzione impermeabile.

Bi Mortar Plaster Seal

Intonaco impermeabile a spessore fibrorinforzato.

Bi Mortar Concrete Seal

Impermeabilizzante cementizio a cristallizzazione.

Plastivo 180

Impermeabilizzante flessibile bicomponente.

Plastivo 250

Impermeabilizzante elastico bicomponente.

Gli altri articoli correlati

Progettazione

Il consumo di suolo è inarrestabile

E’ un dato di fatto, il consumo di suolo è inarrestabile e nemmeno lo stop imposto dalla pandemia è riuscito a fermarlo […]

1'30"
Progettazione

Stilata la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento da 3,2 miliardi di euro

Sono 271 i progetti presentati da Regioni, Comuni e Città Metropolitane, ammessi al finanziamento del Programma nazionale […]

1'30"
Riqualificazione, Ispirazioni, Case History

A Marsaskala una villa ottocentesca diventa un boutique hotel

Recente intervento d’impermeabilizzazione e risanamento di una costruzione che fa parte dei più antichi insediamenti del “Villaggio di Marsaskala” nel Sud di Malta […]

1'15"
Ispirazioni

L’incredibile Montreal sotterranea

Una rete di tunnel sotterranei di 3,6 milioni di metri quadrati di superficie con oltre 155 porte, 1.615 alloggi e 10.000 parcheggi coperti a due passi dalle gallerie […]

1'
Aspetti e soluzioni

I sistemi impermeabilizzanti in ambito interrato

La realizzazione di opere nel sotto quota, sottoposte a spinta idraulica, comunemente chiamate ambienti interrati, richiede un’attenta analisi preliminare del contesto geologico […]

4'
Contattaci su WhatsApp Contattaci via CHAT Chiedi una consulenza